Amici per la voce…

VANCOUVER – Confermato: tendiamo a selezionare i nostri amici anche sulla base delle loro caratteristiche vocali. Se la voce di una persona ci apparirà familiare – e quindi più simile alla nostra – saremo maggiormente inclini a stringere un rapporto di amicizia. Lo ha scoperto un nuovo studio promosso dalla University of British Columbia pubblicato sulla rivista Plos One. L’indagine ha dimostrato che gli amici parlano allo stesso modo, in termini di intonazioni, timbri ed inflessioni.

Dai risultati della ricerca sono emerse anche alcune preferenze vocali di genere: secondo lo studio, dovrebbero avere un successo relazionale maggiore le donne che hanno una voce più sussurrante, vivace e limpida e meno rauca e graffiante. La preferenza sarebbe il frutto, sostengono i ricercatori, dell’ossessione odierna per l’eterna giovinezza femminile, della quale una voce non roca sarebbe espressione. Pregiudizi uditivi che non risparmiano gli uomini: ad avere la meglio socialmente sarebbero, infatti, gli uomini dal timbro maggiormente mascolino e duro.